Il Cavaliere Michele Cretì

” La cultura non si compra. Si regala. “

(M. Cretì)

Nato a Carovigno il 15/10/1934, dopo aver seguito un corso di studi, prima al Liceo Classico e successivamente  all’Istituto Magistrale, si trasferì per un breve periodo a  Torino per esigenze lavorative.

Rientrato nella sua amata Carovigno, si adoperò fortemente nell’ambiente di  lavoro e nell’ambito sociale.

Fu Consigliere Comunale del Comune di Carovigno e Direttore del locale Ufficio Postale.

Collaboratore della Gazzetta del Mezzogiorno, del Corriere del Giorno di Taranto, del Tempo di Roma e del Corriere della Puglia.

Delegato per il Comune di Carovigno e Consigliere del Consorzio del “Teatro Pubblico Pugliese”.

Presidente dell’Associazione Turistica Pro Loco di Carovigno, dalla sua costituzione fino al 1998.

Socio Fondatore e Presidente Onorario, dal 1994,  della Federazione Italiana Sbandieratori.

Consigliere Regionale della Federazione Italiana delle Tradizioni Popolari.

Insignito nel 1997 del Titolo di “Cavaliere della Repubblica Italiana”.

Uomo mite e generoso collaborato con gli  Enti Territoriali e di Promozione Turistica per la valorizzazione delle tradizioni storico-culturali carovignesi ed in particolare per la “Battitura della ‘Nzegna”.

Volato in cielo nel mese di luglio 2012, ha lasciato ai sui familiari ed ai suoi concittadini, ma soprattutto ai tanti giovani del Gruppo ‘Nzegna, che ebbero modo di affiancarlo,  un importante bagaglio di conoscenze e soprattutto un esempio concreto di impegno per la crescita culturale delle nuove generazioni.

Translate »